Webinar gratuito

Come gestire il processo di studio con Moodle

26 gennaio alle 16:00 CET

Registrati
image/svg+xml image/svg+xml image/svg+xmlimage/svg+xmlimage/svg+xml fb-white-10x14fb-10x14ok-white-10x19ok-10x19twitter-white-18x14twitter-18x14vk-white-16x11vk

Per spiegare ció che fa esattamente xAPI, proviamo con un esempio: pensate ad una telecamera di sorveglianza che segue uno studente o un gruppo di studenti mentre completano un corso in classe, leggono un ebook mentre tornano a casa e giocano ad un gioco educativo senza mai accedere a nessun sistema, nemmeno offline. Ma, studenti, non abbiate paura del controllo totale, xAPI traccia solo ciò che è essenziale per rendere la vostra esperienza di formazione standard più fluida ed efficiente.

xAPI sta per Experience API (conosciuta anche come Tin Can), ed è lo standard di formazione eLearning più recente e versatile. È stato sviluppato nel 2013 da un’iniziativa ADL con l’intenzione di catturare l’esperienza formativa dell’allievo così com’è. Il nuovo approccio xAPI affronta problemi dell’eLearning standard moderno che i vecchi standard formativi non riuscivano a superare.

In questo articolo, imparerete che cos’è xAPI per la formazione standard, tutti i dettagli importanti di xAPI per aiutarvi a decidere se utilizzarlo nel vostro processo di formazione e quali sono i vantaggi e le difficoltà del passaggio da SCORM a xAPI. Come parte della formazione pratica standard, creeremo un corso, configureremo il report e lo vedremo in azione su piattaforma.

Storia di xAPI: tempi duri per l’eLearning nel 2010

Nel 2010, la tecnologia di reporting dell’eLearning standard è rimasta indietro rispetto al progresso tecnologico in altre aree. Il mondo ha iniziato il suo costante movimento verso il mobile e il cloud. SCORM e gli standard di formazione precedenti non potevano funzionare all’interno delle applicazioni mobili. Richiedevano un browser, il login all’LMS, una connessione Wi-Fi costante, e non riportavano tutti i dettagli che gli sviluppatori di corsi formativi volevano.

Immaginate la situazione: state facendo un quiz, e improvvisamente, la connessione Wi-Fi si interrompe. Lo scenario peggiore è che si perdano tutti i risultati del quiz e si debba ricominciare da capo! Come potete prevedere, SCORM non risulta molto promettente in termini di futuro della formazione eLearning standard.

Ecco alcuni dei casi di apprendimento standard che avevano bisogno di un nuovo approccio:

  • Formazione offline (le reti Wi-Fi e cellulari possono essere interrotte durante gli spostamenti)
  • Formazione Mobile (le applicazioni per tablet e smartphone sono attivamente utilizzate nell’educazione)
  • Formazione collaborativa (gruppi di studenti possono svolgere i compiti insieme)
  • Giochi e simulazioni (di solito simulazioni software, usate frequentemente nella formazione standard aziendale)
  • Attività reali (Internet of Things, dashboard di simulazione e altri dispositivi)
  • Realtà aumentata e virtuale (il futuro delle tecnologie educative in alcuni settori)
  • Problemi di sicurezza (le risposte al quiz possono contenere informazioni personali, e dovrebbero essere codificate e trasmesse su https://)

xAPI standard: come funziona

L’interfaccia di programmazione dell’applicazione (API) è un’opzione per scambiare dati tra vari sistemi, applicazioni, siti web,piattaforme ecc.

Una specifica xAPI descrive un’entità Cliente (un corso, un’app, una simulazione, ecc.), chiamata anche fornitore di attività, che genera dichiarazioni xAPI; e un Endpoint LRS, che riceve le dichiarazioni e le memorizza in un database.

Cliente, il fornitore di attività invia dichiarazioni xAPI all'LRS

Un fornitore di attività può essere un LMS, un corso autonomo, un video, un gioco, un simulatore, un dispositivo medico, ecc. La dichiarazione xAPI può essere trasmessa nello stesso momento in cui l’azione viene completata o in qualsiasi momento successivo quando la connessione internet viene ripristinata. Inoltre, fornitore di attività può eseguire un’azione nel mondo reale non collegato a nessun sistema di tracciamento, in modo che usi xAPI per aggiornare successivamente la dichiarazione.

Se avete un blocco di dati dell’allievo nella vostra piattaforma database aziendale e ne avete bisogno per l’analisi, insieme ai risultati più recenti, potete inviare gli oggetti di dati selezionati nel LRS anche tramite xAPI.

LRS come centro di tutte le vostre attività di formazione standard

I dati relativi all’esperienza formativa sono una combinazione di attività, apprendimento, comportamento e prestazioni. I partecipanti completano una abbondanza di azioni durante il processo di formazione standard e valutazione. A volte, scelte specifiche sono più importanti del risultato complessivo, e xAPI è in grado di catturare le scelte dell’utente con precisione.

Il fulcro di ogni ecosistema xAPI è un repository cloud che memorizza tutte le esperienze di tutti gli fornitore di attività che sono collegati ad esso. Questo archivio è chiamato Learning Record Store (LRS). Ogni fornitore di attività (un corso xAPI) dovrebbe avere un indirizzo LRS specificato prima della pubblicazione, in modo da sapere dove riportare segnalazioni.

Cos'è l'LRS

A differenza di un Learning Management System (LMS), che svolge molte funzioni, come ad esempio:

  • Gestione degli utenti e dei contenuti
  • Fornire corsi formativi standard agli allievi
  • Memorizzazione dei percorsi di formazione standard
  • Calendari, chat, ecc.

Un Learning Record Store non fa nulla di tutto ciò, e non è stato progettato per farlo. Riceve e memorizza solo le dichiarazioni in una lista, offre analisi di apprendimento e rapporti. Quindi, è semplicemente un database per le attività di apprendimento su piattaforma standard.

Un LRS libera gli allievi dai sistemi di formazione standard convenzionali. Sarete liberi di mettere i contenuti di formazione dove vorrete.

L’LRS può essere un system cloud autonomo:

LRS può essere un sistema autonomo

L’LRS può anche essere incorporato in un LMS all’interno dello stesso dominio:

L'LRS può essere incorporato in un LMS

Queste sono le configurazioni di ambiente più comuni. Ci potrebbero essere numerose altre configurazioni con molti LTD connessi, con LRS locali, ecc.

Se si desidera inserire i corsi di formazione localmente o in Ethernet, è comunque possibile aprire porte firewall specifiche in modo che possano inviare i risultati a un server distante. Un’opzione fondamentale è quella di distribuire un LRS nella Ethernet aziendale, ma per questo è necessario ottenerne uno disponibile per l’installazione. In generale, le LRS sono distribuite dal modello SaaS.

Struttura delle istruzioni xAPI

Sorprendentemente, Experience API parla un linguaggio umano. Nessuna dichiarazione contorta come quella usata da SCORM:

Experience API, al contrario, fornisce piena libertà di esprimere qualsiasi cosa l’attività di apprendimento abbia bisogno. La formula di base di una dichiarazione xAPI è:

Struttura di dichiarazione xAPI, Attore Verbo Oggetto

Esempio di una xAPI experience: Luca D ha completato con successo il corso di matematica, Frazioni.

Questo è un pezzo esatto di dati che andrà a un LRS e sarà successivamente utilizzato per l’analisi e la generazione di report. La dichiarazione xAPI di base risponde alla domanda “chi ha fatto cosa in quale attività di apprendimento”.

Ci sono possibilità illimitate per personalizzare le dichiarazioni in base a requisiti specifici. La dichiarazione può contenere un timestamp, un ID della domanda del quiz, il testo della domanda e altri parametri extra.

Esempio di dichiarazione xAPI: Luca D ha risposto ‘0.7‘ alla domanda numero 6 con testo ‘½ + 0.2 = ?‘ nel corso di matematica, Frazioni, con ID 0134 in data e ora 20-12-2019T14:20:50.52 con una durata di 5 secondi, su un dispositivo Android con risoluzione 1080×1920 px.

La flessibilità e la semplicità di xAPI ti permettono di fare un monitoraggio più accurato del processo di apprendimento piuttosto che presentare semplicemente i risultati dei quiz SCORM a un LMS.

Quali attività di apprendimento può tracciare xAPI

A differenza dei suoi predecessori, xAPI può tracciare virtualmente qualsiasi attività che uno studente può intraprendere (ad esempio, guardare un video, leggere un ebook, interagire con una simulazione), non solo offrire punti e percentuali di progresso. Ecco alcuni esempi di ciò che deve essere tracciato in diversi campi di studio:

  • Quali parti del video uno studente ha saltato nel corso di economia,
  • Quali pulsanti fisici sono stati premuti su un simulatore aereo durante il decollo,
  • Quale strumento è stato usato per primo in una simulazione VR di una procedura di neurochirurgia,
  • Frequenza cardiaca e dati di geolocalizzazione di un corridore che si sta preparando per una maratona,

… e centinaia di altre attività, dettagli e parametri vari.

xAPI non ha un set di comandi predeterminato. Dipende tutto da un progettista di corsi di formazione e agli sviluppatori di strumenti di authoring che configurano un componente di corso xAPI (aggiungere un wrapper javascript) quali attività segnalare e quando.

Se usi uno degli strumenti di authoring eLearning che sono in grado di pubblicare corsi formativi xAPI, avranno già il wrapper configurato per pubblicare dichiarazioni.

Quali dispositivi sono supportati?

Una delle ragioni principali per cui è stato avviato lo sviluppo di xAPI è che i tablet e altri dispositivi mobili sono stati utilizzati dalla maggior parte delle persone. Un compito importante era quello di supportare tutti i possibili dispositivi che hanno accesso a Internet e fornire il massimo livello di interoperabilità tra le attività di apprendimento e il sistema di reporting.

Per esempio, questa cabina del simulatore reale qui sotto, può generare eventi – quando il carrello di atterraggio viene messo su dopo il decollo, permette di valutare la precisione di come un pilota segue le istruzioni.

Cabina del simulatore di volo Boeing 777-300ER

Simulatore di volo Boeing 777-300ER, 

utilizzato per la formazione standard e la pratica dei piloti di aerei.

xAPI contro SCORM

LMS e SCORM sono come una scuola con libri di testo e quiz da completare. Ricordate il foglio dei voti di classe che gli insegnanti usavano nelle scuole? La tecnologia della formazione eLearning standard non era così lontana da questo concetto in termini di classificazione e monitoraggio dei progressi degli studenti.

xAPI è stato creato per essere la versione next-gen di SCORM, ma in pratica, ci sono troppe differenze tra loro. xAPI è in grado di tracciare tutte le attività di apprendimento e i passi fatti dagli studenti, mentre SCORM è progettato per essere usato per corsi di formazione confezionati con quiz come strumento principale di valutazione.

D’altra parte, xAPI non descrive la struttura e la confezione del corso, mentre SCORM lo fa. Non è stato intenzionalmente incluso nella specifica, perché un singolo meccanismo di accesso può essere usato per portare gli studenti da un sistema all’altro (per esempio, da un LMS a un gioco sul tuo dominio). xAPI è esplicitamente usato per portare i dati di monitoraggio a un LRS, dove puoi fare quello che vuoi con i dati: analizzarli, creare report, ecc.

Ogni standard ha il suo tempo e il suo scopo, e sono principalmente costruiti sulla funzionalità dell’altro. cmi5 è “la versione moderna di SCORM” che descrive il packaging sulla funzionalità xAPI. Guarda la linea temporale degli standard di apprendimento semplificati:

AICC → SCORM 1.2 → SCORM 2004 → xAPI (tu sei qui) → cmi5

Esperienza formativa pratica con xAPI

Niente aiuta la comprensione della tecnologia Experience API meglio che provarla e sperimentarla. Impostare tutto non è così difficile, e ci vorranno solo 10 minuti. Avremo bisogno di LRS e di un software di authoring di corsi formativi xAPI. Useremo iSpring Suite per pubblicare un corso xAPI.

Passo 1. Impostare un LRS

Registra un account su SCORM Cloud per creare un LRS a scopo di test. Rustici software sono sviluppatori degli standard SCORM e xAPI, e offrono soluzioni sandbox gratis per fare test sui tuoi corsi di formazione o gli strumenti di authoring se sei uno sviluppatore.

  1. Accedi al tuo SCORM Cloud.
  2. Seleziona Apps /API dal menu principale in basso a sinistra.
SCORM Cloud Apps
  1. Fare clic su Aggiungi Applicazione (Add Application) e dargli un nome, ad esempio, iSpring LRS.
  2. Seleziona xAPI LRS dal menu di sinistra.
SCORM Cloud xAPI LRS
  1. Copiate il link per iSpring LRS, poiché sarà richiesto nella fase di creazione del corso.

Passo 2: creare un corso xAPI

Per creare un corso xAPI, potete usare qualsiasi strumento di authoring che supporti questo formato. iSpring Suite è uno dei primi utilizzatori di xAPI e può aiutarvi a produrre un corso xAPI-ready in pochissimo tempo.

  1. Installare e aprire iSpring Suite.
  2. Cliccare sul pulsante Crea.
Creare un corso xAPI in iSpring Suite
  1. Inserite nel vostro corso il contenuto necessario.
  2. Fai clic su Pubblica sulla barra multifunzione.
Corso xAPI in iSpring Suite

5. Scegliete la destinazione di pubblicazione LMS e poi selezionate Experience API nel menu Profilo dell’LMS.

Menu del profilo LMS in iSpring Suite
  1. Cliccate su Personalizzare vicino al menu a tendina e incollate il link dell’endpoint che avete ottenuto dal LRS (passo 1). Cliccate su Salva per chiudere la finestra del Proprietà.
endpoint xAPI in iSpring Suite
  1. Clicca su Pubblica in basso, e iSpring pubblicherà il vostro corso in un formato xAPI.

Questo è tutto, lanciatelo in locale o caricatelo sul web. Mentre il corso é in esecuzione, osservate le dichiarazioni che appaiono nell’LRS.

L’apprendimento prima, la tecnologia dopo

Experience API è solo uno dei pochi standard che rende possibile l’eLearning. Introduce alcuni nuovi concetti come: LRS, offline e tracking dettagliato, che risolve la maggior parte dei problemi che gli standard precedenti avevano.

Tuttavia, può essere faticoso per gli autori del corso prendersi cura non solo del materiale della formazione, ma di tutti i metodi per riportare i risultati. Si tratta di un nuovo livello di sviluppo di formazione digitale e corsi formativi standard online.

Avere a che fare con gli LRS potrebbe essere difficile. Se l’LRS che avete scelto non offre buoni strumenti di reporting/analisi, molto probabilmente dovrete assumere un Data Analyst che vi aiuti a gestire una grande quantità di dati.

Per un approccio di formazione generale, SCORM potrebbe andare bene. È semplice e utile quando si valuta il successo dell’allievo in base ai quiz e al fatto di aprire i materiali del corso. Tuttavia, se avete idee più alte di organizzazione dei processi di formazione e avete le risorse per questo, la xAPI è la soluzione perfetta.

Hai domande su xAPI e sulla pubblicazione in questo formato? Lascia un commento qui sotto per aprire una discussione con gli esperti dell’apprendimento.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

iSpring Suite
Strumento all-in-one per creare corsi xAPI
Per saperne di più
 

Inizia a creare corsi online in modo facile e veloce