Webinar gratuito

Come gestire il processo di studio con Moodle

26 gennaio alle 16:00 CET

Registrati
image/svg+xml image/svg+xml image/svg+xmlimage/svg+xmlimage/svg+xml fb-white-10x14fb-10x14ok-white-10x19ok-10x19twitter-white-18x14twitter-18x14vk-white-16x11vk

Scoprire come vendere corsi online ti permette di svolgere un’attività che negli ultimi tempi ha visto una notevole crescita. La domanda per corsi di formazione online autentici e credibili è estremamente alta e continuerà a crescere anche in Italia: si stima che entro il 2026, il mercato globale dell’eLearning raggiungerà 375 miliardi di $, rispetto ai 200 miliardi di $ del 2019.

Prendiamo questo corso su Python che ha quasi un milione di studenti iscritti, per capire come vendere corsi di formazione e guadagnare.

Corso su Python

Il prezzo è di 11.99 $ e sappiamo che sulla piattaforma gratuita per vendere on line, non tutti gli studenti iscritti hanno pagato il corso (alcuni hanno ottenuto dei coupon gratuiti). Se anche solo la metà di loro avesse comprato il corso al suo prezzo corrente, significa che il corso ha fruttato oltre 5 milioni di $, di cui 2 milioni di $ al formatore. Niente male se 24 ore di video e 19 articoli aiutano a promuovere e vendere infoprodotti generando 2 milioni di $, giusto? Inoltre, si tratta di puro guadagno passivo, visto che il corso online è stato aggiornato l’ultima volta nel settembre 2019.

Questo è solo un esempio per mostrarti come creare e vendere corsi online è possibile, in modo legale, anche in Italia. In effetti, il mercato dei corsi online è enorme e ci sono acquirenti assetati di sapere in cerca di corsi di qualità che li aiutino a imparare e aggiornare le proprie competenze per eccellere nello sviluppo professionale e personale.

In questo articolo ti mostreremo dove vendere corsi partendo dalle basi. Se non hai mai usato delle piattaforme per vendere corsi online e non sai da che parte iniziare, questa guida pratica è ciò che fa per te. Prima, vedremo come costruire e vendere corsi online può essere un’attività redditizia e poi daremo indicazioni su dove vendere il proprio corso.

Perché vendere corsi di formazione online è un business dal mercato enorme?

Il caso studio di Tomi Mester è uno dei più esemplificativi. L’autore ha condiviso i dettagli su come ha lasciato il proprio lavoro a tempo pieno e ha realizzato i suoi primi corsi di formazione online arrivando a guadagnare più di 10 mila $ al mese.

Nick Stephenson ha guadagnato 130.208 $ in una settimana con il suo corso di marketing. John Omar ha realizzato 1 milione di $ in un solo anno con il suo corso online sullo sviluppo di app iOS.

Come puoi vedere, guadagnare con i corsi di formazione online è un modello di business altamente lucrativo. Se hai dei dubbi sul motivo per cui le persone dovrebbero comprare i tuoi corsi, tieni in considerazione quanto segue.

La didattica digitale ha rappresentato una svolta nell’esperienza di apprendimento. Almeno il 33% degli studenti universitari segue un corso in modalità eLearning. Perché? Perché è più economico e permette di imparare 5 volte in più rispetto ai normali corsi accademici.

La questione non riguarda solo gli studenti: anche le aziende stanno focalizzando l’attenzione sui corsi basati sul web per formare la propria forza lavoro. Diverse ricerche mostrano che questo aiuta le organizzazioni ad aumentare i profitti, la produttività e l’efficacia dei dipendenti.

È chiaro che generare contenuti e vendere corsi online è un business in espansione. La parte migliore di tutto questo è che guadagnare con i corsi online non è un evento sporadico, ma un modello di business a tutto tondo. Hai la possibilità di metterti in contatto con i tuoi studenti, offrire loro informazioni aggiornate, fornire corsi più avanzati e generare un flusso di reddito passivo.

Come vendere corsi di formazione: la guida su come guadagnare

La guida passo passo di seguito ti darà tutte le informazioni su come creare e vendere corsi online e quale sistema o strumento usare per ottenere il tuo primo pagamento.

Fase 1: crea un corso online

Il successo della tua attività si fonda sui contenuti: sono il tuo prodotto principale e devono fornire informazioni di valore e utili.

La realizzazione di un corso inizia con l’identificazione di una nicchia specifica nel tuo campo. Per farlo, devi definire un problema che il tuo pubblico target sta vivendo. Domandati che tipo di problema risolverai con i tuoi corsi.

Mettiamo che tu sia nel settore servizio clienti e che sia interessato a realizzare un corso sulla gestione del customer success per migliorare l’esperienza dei clienti. Puoi partire esaminando i corsi esistenti in questo ambito (preferibilmente dei bestseller) e vedere cosa manca. Ecco il programma di un corso bestseller su Udemy:

Programma di un corso bestseller su Udemy

Offre contenuti di valore, ma non tocca diversi aspetti chiave in quest’area come i casi studio, il customer success framework, i consigli per sviluppare le proprie doti di manager del successo del cliente e le liste di controllo. Basandoti sulla tua esperienza, puoi creare un corso online migliore e fornire informazioni ancora più utili ai tuoi studenti.

Come puoi vedere da questo esempio, per trovare un problema nel tuo settore, devi fare qualche ricerca. Visita alcuni marketplace per sapere quali contenuti offrono i tuoi concorrenti, identificare i bisogni formativi e preparare un corso migliore che offra più valore ai tuoi studenti.

Durante le ricerche che porteranno a finalizzare l’argomento del tuo corso e i contenuti dovrai esaminare:

  • Argomenti e questioni di tendenza nel tuo campo
  • Interviste e sondaggi a studenti
  • I trend su Google
  • Gli esperti in materia

Dopo aver identificato l’argomento, arriva il momento di generare i contenuti del tuo corso di formazione che deve includere un programma provvisorio, la scrittura del copione, la raccolta di elementi visivi e multimediali, le registrazioni, il montaggio e altro. Puoi realizzare il tuo corso direttamente sulla piattaforma online usando i suoi strumenti di editing nativi oppure puoi mettere insieme i contenuti di cui disponi con uno strumento per creare corsi come iSpring Suite.

Lo sviluppo di corsi eLearning è un’attività che richiede delle competenze specifiche. Sul web esistono numerose linee guida che puoi usare come supporto per comprendere il processo in dettaglio. Ecco alcuni aspetti principali della creazione di corsi su cui devi concentrarti in questa fase:

  1. Assicurati che ci sia una domanda per la tua idea di corso.
  2. Identifica il tuo pubblico target e analizzane il profilo per rendere i tuoi corsi online più interessanti e utili.
  3. Scrivi obiettivi formativi chiari e stimolanti, incentrandoti sui benefici del tuo corso.
  4. Crea i contenuti testuali e visivi del tuo corso eLearning.
  5. L’argomento, i contenuti e gli obiettivi formativi del corso devono essere coerenti. Assicurati che non ci sia alcun tipo di deviazione dall’argomento centrale.
  6. Usa strumenti e risorse adatti alla creazione di corsi.

Fase 2: scegli una piattaforma per vendere corsi online

Una piattaforma per vendere corsi di formazione online ti aiuta a ospitare, erogare e vendere il tuo corso agli utenti finali senza problemi, nonché gestire ogni aspetto del business, dalla realizzazione del corso alla promozione al sistema per l’elaborazione dei pagamenti e molto altro.

Puoi scegliere tra diverse piattaforme per vendere corsi online. Tre delle più popolari sono iSpring Market, Udemy e Thinkific.

1. iSpring Market

Piattaforma per vendere corsi online iSpring Market

iSpring Market è la soluzione ideale per vendere corsi di formazione online velocemente mantenendo il pieno controllo su design, marketing e vendite. È dotato di un pannello di controllo intuitivo e facile da usare che ti permette di realizzare il tuo marketplace e vendere il tuo corso online in pochi minuti. Puoi caricare i tuoi corsi già pronti o crearli inserendo i contenuti direttamente nella piattaforma. Supporta formati di ogni tipo (video, audio, testi, elementi visivi e altro), incluso il formato SCORM per corsi eLearning.

iSpring Market ha un potente strumento di analisi che consente di tenere traccia delle vendite, del coinvolgimento e del grado di soddisfazione degli utenti. Fornisce inoltre un funnel di vendita ad alto tasso di conversione che integra i tuoi strumenti di e-mail marketing e altre app tramite Zapier, uno strumento di integrazione.

2. Udemy

Piattaforma per vendere corsi online Udemy

Udemy è una piattaforma facile da usare che offre un gran numero di funzioni, strumenti e temi per rendere attivi i tuoi corsi eLearning. A differenza di molte soluzioni alternative, consente di vendere corsi di formazione online alla sua immensa base di utenti (oltre 24 milioni). Tuttavia, questa base di utenti non è davvero tua: tutte queste persone si iscrivono a Udemy per avere accesso ai corsi, ma non hai a disposizione i loro indirizzi e-mail o i loro dati per le tue campagne di marketing. Oltretutto, tra gli autori c’è una grande competizione che riduce le possibilità che il tuo corso online venga selezionato. La piattaforma è anche piuttosto limitata riguardo al tipo di contenuti che puoi pubblicare. Infatti, puoi costruire e vendere solo corsi basati su video.

Nonostante tutto, Udemy è una buona piattaforma gratuita per vendere adatta a chi non ha esperienza di insegnamento e creazione di corsi eLearning. Inoltre, fornisce tutte le informazioni necessarie per vendere corsi. Udemy probabilmente, non è la scelta migliore per guadagnare sul lungo periodo, visto che per vendere corsi di formazione online ha un ricarico del 50-80% per l’attività di promozione. Prima o poi sentirai il bisogno di promuovere e vendere i tuoi corsi autonomamente.

3. Thinkific

Piattaforma per vendere corsi online Thinkific

Thinkific è la piattaforma che mette a disposizione tutte le funzioni per generare ed erogare corsi online con il tuo marchio e offre robusti strumenti di e-commerce e marketing. È facilmente personalizzabile se devi realizzare un sito: puoi creare una pagina di vendita con tutti i tuoi corsi, una landing page per ogni corso e altro ancora. Puoi anche integrare il tuo sito per vendere corsi online con qualunque altro sito web esistente e offrire al tuo pubblico un’esperienza del brand continua.

Tutto sommato, Thinkific è una buona soluzione per chi vuole realizzare un brand intorno ai corsi online. Tuttavia, alcune delle funzioni fornite potrebbero essere eccessive per venditori di corsi alle prime armi.

Come scegliere la piattaforma adatta per vendere corsi online

Se ancora non sei sicuro su quale sia la migliore piattaforma gratuita per vendere online, rispondi alle seguenti domande per poter prendere una decisione con cognizione di causa:

  • Vuoi iniziare a vendere corsi on line il prima possibile oppure sei pronto per investire più tempo per interfacciarti con una piattaforma complessa e ottenere un sito per marketplace altamente personalizzabile?
  • Stai per creare dei corsi coinvolgenti e infoprodotti interattivi oppure ti basterà mettere in piedi un corso semplice con testi ed elementi grafici direttamente sulla piattaforma?
  • Disponi già di un sito web e vuoi integrarlo nel tuo marketplace per un’esperienza del brand continua?
  • Hai bisogno di accedere a strumenti di funnel di vendita per conquistare più lead e clienti potenziali?
  • Vuoi ottenere tutti i dettagli sulle attività formative degli studenti per sapere come si trovano con il tuo corso e se deve essere migliorato?

Fase 3: promuovi il tuo corso

Aggiungere semplicemente il tuo corso eLearning a una piattaforma gratuita per vendere online potrebbe non essere sufficiente. In realtà, devi promuovere il tuo corso con uno strumento preciso. Ecco alcuni dei modi migliori per promuovere e vendere il tuo corso e iniziare a guadagnare velocemente.

Crea un blog

Se non hai un blog, creane uno usando una piattaforma WordPress, per esempio. Ti aiuta a generare un buon traffico e a crearti una reputazione.

Una volta messo in funzione il tuo sito web, inizia a pubblicare articoli ottimizzati SEO rivolti a chi vuole imparare l’argomento del tuo corso. Con questo sistema inizierai presto a ricevere del traffico organico da Google verso il tuo blog. Quando inizierai ad avere visitatori, promuovere il tuo corso online sarà davvero facile. Ogni persona che legge un tuo post è un potenziale studente.

La cosa più importante è offrire contenuti utili e pubblicare dei post regolarmente. Scopri in che modo Scoro ha aumentato il traffico del suo blog da 1.600 a 31.000 visitatori al mese pubblicando contenuti e offrendo infoprodotti di qualità.

Realizza una mailing list

L’e-mail marketing ha il più alto ROI tra tutti i canali di promozione perché è altamente personalizzabile e non invadente.

Il tuo elenco di e-mail è la tua più grande fonte di vendite. Devi raccogliere gli indirizzi e-mail dei tuoi utenti per rimanere in contatto e instaurare un rapporto con loro. Ci sono diversi modi per fare tutto questo, tramite il tuo blog, i social network, i webinar e altri mezzi.

Il sistema di promozione più rapido è quello di offrire il tuo corso online gratuitamente per un periodo limitato. Farai girare la voce e il passaparola ti sarà molto d’aiuto. Questa è la tecnica che ha usato Omar John. Ha reso il suo corso su iOS 7 gratuito e ha ottenuto 60.000 iscrizioni in due giorni. Come? Il suo corso gratuito era dappertutto su internet e veniva condiviso sui maggiori forum e blog. Successivamente, Omar ha offerto una versione aggiornata del proprio corso online agli iscritti e una sola e-mail ha generato 575.000 €. Ecco quant’è potente un elenco di e-mail.

Metti a frutto i social media

I social media sono i più grandi generatori di traffico visto che vengono usati da 3.81 miliardi di utenti in tutto il mondo. Puoi metterti in contatto facilmente con il tuo pubblico target tramite i social media leader nel settore come Facebook, Instagram, Twitter e LinkedIn. È sufficiente creare degli account, pubblicare contenuti regolarmente o condividere le informazioni del tuo ultimo post sul blog e relazionarti con il tuo pubblico.

Ha senso anche generare del traffico mirato verso i tuoi corsi eLearning tramite campagne social. Con una spesa di appena 5 $ al giorno puoi realizzare delle campagne su Facebook e Instagram per promuovere i tuoi corsi online.

Fase 4: automatizza

Quando inizieranno le prime vendite, probabilmente inizierai a pensare a come realizzare altri corsi online per espandere la tua attività e guadagnare di più. Uno strumento che renda automatiche la promozione e la vendita di corsi diventa essenziale per focalizzarsi su ciò che conta: generare nuovi corsi. Alcune piattaforme dove vendere il proprio corso, ti permettono di condurre questi processi in automatico.

iSpring Market, per esempio, è il luogo ideale dove vendere corsi online. Con l’integrazione di Zapier ti permette di collegare il tuo marketplace a molte altre applicazioni e automatizzare l’intero flusso di lavoro. Ad esempio, puoi aggiungere degli studenti alle tue campagne di promozione in maniera automatica, iscrivere nuovi acquirenti al corso e monitorare i tuoi visitatori per spedire loro messaggi e-mail mirati in base alle loro azioni.

Ricordati di chiedere informazioni al tuo consulente fiscale su cosa serve fiscalmente per vendere corsi eLearning.

Conclusioni

Abbiamo visto come vendere corsi online ti aiuti a guadagnare se sei in grado di offrire ottimi contenuti e raggiungere il tuo mercato target. Inoltre, con le moderne piattaforme per vendere corsi online, puoi lanciare facilmente il tuo corso e iniziare a guadagnare immediatamente. Prova iSpring Market gratuitamente e inizia a promuovere e vendere corsi di formazione online ancor prima della scadenza dei 14 giorni di prova.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

iSpring Suite
Toolkit per creare corsi di iSpring
Per saperne di più
 

Inizia a creare corsi online in modo facile e veloce