image/svg+xml image/svg+xml image/svg+xml image/svg+xml image/svg+xml fb-white-10x14fb-10x14ok-white-10x19ok-10x19twitter-white-18x14twitter-18x14vk-white-16x11vk

Se cerchi consigli su come organizzare la formazione in azienda per i tuoi dipendenti o condividere le tue conoscenze e creare il tuo business per la vendita di corsi privati online, hai bisogno di una nuova strategia su come fare formazione. In questo articolo vedremo cosa fare per organizzare un corso di formazione professionale e come presentare un corso a esperti, partner e beneficiari.

iSpring Suite

Organizza corsi di formazione con cura tramite un sistema di authoring intuitivo a un prezzo speciale per freelance.

Ottieni la prova gratuita Per saperne di più

Organizzazione corsi di formazione: aspetti tecnologici

Per poter organizzare il modulo di un corso di formazione online, bisogna prima di tutto dotarsi degli strumenti tecnologici corretti. Le necessità variano ovviamente a seconda dei propri obiettivi.

Ad esempio, i business coach hanno bisogno di creare i corsi e, successivamente, venderli ai propri clienti. In tal caso, si può sfruttare iSpring Suite e iSpring Market.

Le aziende, che hanno invece solo bisogno di produrre i propri corsi e distribuirli tra i propri dipendenti, possono beneficiare dei vantaggi di iSpring Suite e iSpring Learn. Vediamo però i dettagli in ordine.

iSpring Suite permette di produrre un corso di formazione direttamente tramite PowerPoint, in modo rapido e veloce. Questo programma permette di creare una lezione composta da testi, video, immagini, audio, screencast, ma anche da elementi interattivi come quiz, domande a scelta multipla, sezioni trascina-e-rilascia e anche percorsi ramificati per realizzare simulazioni di situazioni lavorative reali con molteplici risultati.

Scarica una versione gratuita di iSpring Suite →

iSpring Market, per i business coach

Una volta creato un corso, lo si può vendere usando iSpring Market. Questa piattaforma di compravendita permette di caricare liberamente audio, video, documenti, quiz o direttamente pacchetti SCORM (e non solo) così da vendere i propri contenuti. Basta inserire una breve descrizione del proprio corso e impostare il prezzo. Non mancano inoltre strumenti di marketing integrati: è possibile avere un report delle vendite e della popolarità dei prodotti, creare coupon, organizzare il marketplace in categorie e personalizzare con loghi aziendali, marchi e colori.

 

iSpring Market è quindi una piattaforma perfetta per i business coach che desiderano accedere a un ampio bacino di utenti, che vanno dalle scuole online, agli imprenditori fino agli enti di certificazione.

Scarica una versione trial di iSpring Market →

iSpring Learn, per le aziende e le imprese

Se invece avete solo bisogno che i vostri dipendenti accedano ai corsi, la soluzione migliore è iSpring Learn. Questo LMS permette di inviare ai dipendenti o a interi gruppi di lavoro i corsi a loro assegnati. L’accesso può avvenire su tutti i dispositivi, ovvero sul laptop, sul tablet e sullo smartphone; anche offline, usando l’app per iPad e Android. Inoltre, iSpring Learn permette di analizzare i dati e i risultati dei propri dipendenti, verificando chi ha completato i corsi e con quale percentuale di successo. Permette anche di pianificare tramite un calendario tutti gli eventi di formazione in un solo posto.

iSpring Learn è quindi lo spazio perfetto per gestire la formazione della propria azienda e migliorarne così la competitività e il rendimento produttivo. Hai possibilità di provare una versione trial di iSpring Learn.

 

Utilizzando l’esempio degli obiettivi interni di formazione aziendale, vi mostreremo come creare facilmente corsi efficaci per qualsiasi scopo di apprendimento.

Come fare corsi di formazione: passo dopo passo

1. Definisci il problema

La prima regola per il successo della formazione è: risolvi il giusto problema aziendale!

Un corso di formazione di qualità parte dalla comunicazione. Per risolvere un problema in azienda, devi capire di cosa si tratta e quali effetti ha sulle prestazioni lavorative. Il punto di partenza per creare un modulo formativo è fare delle domande aperte e pertinenti per scoprire:

  • Qual è la natura del problema da risolvere con un corso?
  • Cosa serve per colmare il divario di competenze o conoscenze durante i corsi?
  • Qual è il livello conoscenza o la performance di partenza del tuo pubblico?
  • Quali sono i livelli di conoscenza o performance attesi che il tuo pubblico dovrebbe raggiungere al termine dei corsi?

La risposta a queste domande ti aiuterà a definire chiaramente il problema aziendale e a passare all’impostazione degli obiettivi formativi per il tuo corso di formazione e i suoi moduli.

Esempi di problemi aziendali

2. Scrivi un obiettivo SMART

Un obiettivo formativo conferma il motivo alla base della formazione e comunica quale sarà l’argomento del modulo. L’obiettivo deve specificare quali competenze, nozioni o benefici acquisirà lo studente dopo aver completato il corso. Per ottenere i risultati migliori, usa il metodo SMART e crea un obiettivo che sia:

  • SPECIFIC (specifico) – lo studente sa cosa imparerà o cosa sarà in grado di fare al termine del corso di formazione;
  • MEASURABLE (misurabile) – gli studenti useranno le nozioni acquisite con coerenza in ogni report;
  • ACHIEVABLE (raggiungibile) – lo studente sarà in grado di eseguire i compiti previsti nel programma della formazione;
  • RELEVANT (rilevante) – il modulo del corso di formazione si baserà sulle conoscenze e competenze essenziali per svolgere il lavoro;
  • TIME-BASED (basato sul tempo) – lo studente sarà in grado di completare il corso di formazione rispettando le tempistiche.

Un obiettivo SMART è in grado di motivare i propri dipendenti perché mostra loro cosa aspettarsi dal corso di formazione.

 Esempi di obiettivi didattici SMART

3. Crea la giusta tipologia di modulo formativo

Una volta definito il problema e impostato l’obiettivo della formazione, sei pronto per creare il modulo del tuo corso.

Il segreto per organizzare ottimi corsi di formazione è collegare ogni modulo del corso a uno specifico obiettivo didattico. La tabella qui sotto allinea diversi tipi di moduli ai bisogni formativi.

Tipi di contenuti eLearning per obiettivi formativi specifici
Competenza o bisogno formativo/organizzativoSoluzioni eLearning raccomandate
  • Conoscenza del lavoro
  • Conformità e sicurezza
  • Onboarding
  • Corso online
  • Valutazione interattiva
  • Riunioni collegiali
  • Videolezione
  • Processi o procedure
  • Guide pratiche
  • Interazione FAQ
  • Screencast
  • E-Book
  • Interazione pratica
  • Formazione sui prodotti
  • Corso online
  • Videolezione
  • Software e sistemi per la formazione
  • Screencast
  • Interazione pratica
  • Video tutorial
  • Formazione alle vendite e al servizio clienti
  • Competenze trasversali
  • Sviluppo della leadership
  • Videolezione
  • Simulazione di dialoghi
  • Prova dell’acquisizione della competenza o della qualifica
  • Certificazione
  • Valutazione interattiva

Ora, ti mostreremo degli esempi di moduli di un corso di formazione e ti illustreremo come organizzarli facilmente con il toolkit per creare corsi iSpring Suite. È un software resistente e facile da usare che ti aiuterà a creare materiale eLearning versatile: corsi, quiz, video, tutorial e altri contenuti.

Esempio di corso online informativo

Come creare questo tipo di modulo per il tuo corso

Puoi usare iSpring Suite per:

  • Fare corsi di formazione da zero oppure
  • Trasformare il materiale PowerPoint esistente in un modulo eLearning perfettamente funzionale

iSpring mantiene intatte tutte le animazioni, combinazioni, direzioni, tempistiche e trigger di PowerPoint.

Puoi arricchire il tuo materiale con testi, video, interazioni e simulazioni di conversazioni e considerarlo come un unico modulo del corso di formazione.

Esempio di valutazione interattiva

Come creare questo tipo di modulo per il tuo corso

Con iSpring Suite puoi:

  • Creare solide valutazioni con punteggio con diversi tipi di domande: dalla domanda a scelta multipla, al riempimento degli spazi vuoti, dalla domanda di tipo trascina e rilascia a quelle di tipo di corrispondenza e sequenza.
  • Aggiungi video e materiali multimediali a ogni domanda.
  • Crea dei feedback e delle ramificazioni per le domande o per le risposte per fornire a ogni studente del corso un’esperienza personalizzata.

Esempio di interazione FAQ

Come creare questo tipo di modulo per il tuo corso

iSpring Suite include un modello di FAQ che può essere personalizzato in base alle tue necessità. Puoi presentare un’interazione FAQ come una serie di domande e risposte o un elenco di argomenti e dettagli. Aggiungi delle parole chiave a ogni argomento per rafforzare la funzionalità della ricerca all’interno dei moduli del corso di formazione.

Oltre a un modello FAQ, iSpring Suite mette a disposizione altri 11 modelli pronti per l’uso per creare interazioni, incluse le sequenze temporali, la bibliografia, i glossari e i cataloghi.

Esempio di videolezione

Come creare questo tipo di modulo per il tuo corso

Lo studio video di iSpring ti permette di acquisire lo schermo, registrare un video con la webcam oppure registrare e mostrare entrambi i flussi insieme. Puoi arricchire la tua videolezione e uno screencast con immagini, infografiche e didascalie. Lo studio ti aiuta anche a montare video e inserire la musica o una voce fuori campo.

Esempio di simulazione di dialoghi

Come creare questo tipo di modulo per il tuo corso

Con iSpring Suite puoi:

  • Creare delle scene con dialoghi per scenari ramificati.
  • Aggiungi sfondi e personaggi dalla Libreria di Contenuti iSpring per generare simulazioni di dialoghi realistiche.
  • Aggiungi delle voci narranti per far parlare i personaggi e tenere un dialogo tratto dalla vita reale.
  • Valuta i risultati della simulazione.

Esempio di modulo di microlearning

Come creare questo tipo di modulo per il tuo corso

Con iSpring Suite puoi:

  • Creare microcorsi online adattivi praticamente come se dovessi scrivere un post di marketing sui social network
  • Aggiungere verifiche della conoscenza, usando tre tipi di domanda per i moduli del corso: scelta multipla, risposta multipla e risposta breve
  • Collaborare online con il tuo team ai moduli dei corsi di formazione

Esempio di supporto digitale per aziende

Come creare questo tipo di modulo per il tuo corso

Con iSpring Suite puoi trasformare velocemente ogni documento Word, presentazione PPT o file PDF in e-book con l’effetto delle pagine che si sfogliano. Questi e-book offrono un’esperienza di lettura piacevole su iPad e altri dispositivi mobili.

4. Feedback e revisione

Dopo aver lavorato al materiale, la prima versione del tuo modulo sarà pronta! Ora, è il momento di inoltrare la prima bozza ai tuoi Esperti in materia (SME) e alle parti interessate per avere i loro feedback e approvazione. Non sorprenderti se i tuoi partner ti manderanno MOLTI commenti sui tuoi primi sforzi! Anche se hai seguito con attenzione e preso in considerazione tutti i consigli dei tuoi SME e delle parti interessate, potresti trovarti nella situazione in cui abbiano altre informazioni da condividere con te dopo aver visto la prima bozza del tuo modulo.

Per evitare di cadere in un loop infinito di feedback, la maggior parte dei team di Ricerca e sviluppo segue un protocollo di sviluppo web a tre passi, conosciuto come alpha/beta/gold:

  • La prima bozza del corso è conosciuta con il nome di versione alpha. Un instructional designer con esperienza, dovrebbe essere in grado di creare una bozza alfa con una percentuale di correttezza del 75-80%. Questa è il punto della progettazione in cui ottieni il maggior numero di commenti dagli esperti in materia.
  • La versione rivista del modulo del corso è conosciuta con il nome di versione beta. Se nella prima tornata hai ricevuto dei feedback di qualità dai tuoi esperti in materia, la versione beta del tuo modulo sarà accurata al 95-98%. A questo punto dello sviluppo, dovrebbero esserci molte meno revisioni e la comunicazione dovrebbe essere più veloce.
  • La bozza finale viene chiamata versione gold. A meno che i tuoi SME non abbiano omesso informazioni vitali nei primi due cicli di revisione, la versione gold del corso dovrebbe essere corretta al 99-100%. Gli SME e le parti interessate dovrebbero essere in grado di rivedere la versione gold abbastanza velocemente. Quando i tuoi partner approvano il programma della tua versione gold, vuol dire che i contenuti del modulo sono pronti per essere presentati agli studenti.

5. Esegui un test pilota su un campione

Una delle migliori pratiche da tenere in considerazione è realizzare un progetto pilota prima di far circolare il corso di formazione all’interno della società. Testare i corsi di formazione con un gruppo campione ti aiuterà a capire se gli studenti sono in grado di raggiungere gli obiettivi prefissati.

Seleziona un campione che sarà composto da un piccolo gruppo di dipendenti della tua azienda. Per avere dei risultati migliori, il tuo pubblico campione non dovrebbe essere composto da professionisti sull’argomento del corso. Devi scegliere delle persone che non hanno un’esperienza pregressa sull’argomento trattato, perché è importante che sperimentino la formazione senza avere nozioni di base.

Raccogli il feedback del tuo pubblico campione, durante e dopo la fruizione del modulo. Ciò ti aiuterà a scoprire quali aspetti hanno apprezzato di più del corso e cosa potrebbe essere migliorato. Se il pubblico di prova non è in grado di raggiungere gli obiettivi di performance prefissati dopo aver completato il modulo del corso, è necessario rivedere i risultati della valutazione per conoscere le lacune nel programma o nell’argomento affrontato. Rivedi il programma con i tuoi SME e le parti interessate per capire qual è l’intervento migliore per colmare le lacune e migliorare l’esperienza di formazione e le lezioni del modulo di per sé.

6. Crea una versione finale, carica e avvia il corso

Dopo aver rimesso insieme i pezzi del tuo progetto pilota, sei pronto per creare la versione “finale finale” del tuo modulo formativo, caricarlo nella tua piattaforma LMS e lanciare le tue lezioni online. L’intervento di partner, responsabili del cambiamento o project manager potrebbe essere utile per coordinare il lancio formale del corso di formazione.

Per motivi di marketing e organizzazione potresti anche fornire dei report dettagliati a 30, 60 e 90 dal lancio del programma. Tenere traccia delle metriche sulle prestazioni lavorative è un ottimo modo per mostrare l’impatto del corso di formazione sulle reali performance in azienda.

Lezioni apprese

  • La prima regola per il successo della formazione è: risolvi il giusto problema aziendale!
  • Gli obiettivi SMART sono specifici, misurabili, raggiungibili, rilevanti e basati sul tempo.
  • Il segreto per creare ottimi corsi di formazione è collegare il giusto modulo del corso a un obiettivo didattico. È meglio evitare di creare moduli che sembrino tutti uguali.
  • Usa uno strumento di authoring come iSpring Suite per creare un’esperienza di apprendimento che includa una solida, interessante e coinvolgente varietà di contenuti eLearning.
  • La comunicazione del feedback e delle revisioni è un punto essenziale nel processo di creazione di un modulo formativo.
  • Crea un programma pilota per testare il nuovo modulo della formazione e seleziona il tuo pubblico di prova con attenzione prima di tenere il corso in tutta l’azienda.

Un corso di formazione non è mai un’esperienza immodificabile. Le organizzazioni sono sempre alla ricerca di un costante miglioramento, quindi, la durata media anche dei migliori corsi eLearning potrebbe ridursi a pochi mesi o poco più di un anno. Rivedi tutti i tuoi moduli formativi almeno due volte l’anno per maggiore accuratezza. Tieni in considerazione l’idea di dover aggiornare o modificare completamente i moduli dei corsi su base annuale.

Hai ancora delle domande su come organizzare un corso di formazione? Perché non provi iSpring Suite? Scarica il software per creare corsi gratis oggi stesso.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

iSpring Suite
Organizzare corsi di formazione in azienda con iSpring Suite
Prova gratis
 

Inizia a creare corsi online in modo facile e veloce