image/svg+xml image/svg+xml image/svg+xmlimage/svg+xmlimage/svg+xml Come creare un test Moodle online: la guida passo dopo passoCome creare un test Moodle online: la guida passo dopo passoCome creare un test Moodle online: la guida passo dopo passoCome creare un test Moodle online: la guida passo dopo passoCome creare un test Moodle online: la guida passo dopo passoCome creare un test Moodle online: la guida passo dopo passoCome creare un test Moodle online: la guida passo dopo passoCome creare un test Moodle online: la guida passo dopo passo

In questo articolo ti mostreremo come funziona il creatore di test di Moodle e come impostarlo in modo che gli utenti non imbroglino e i risultati siano credibili. Costruiremo insieme anche un breve quiz lineare per mettere subito in pratica la teoria.

Per continuare, dovrai iscriverti a Moodle Cloud e scaricare il testo delle domande di esempio.

In genere, creare un quiz di Moodle online per la prima volta richiede una o due ore perché hai bisogno di tempo per familiarizzare con l’interfaccia. Tuttavia, esiste un modo per creare quiz Moodle nella metà del tempo usando lo strumento di authoring di iSpring Suite. Ti mostreremo anche come funziona questo strumento in modo che tu possa decidere quale dei due è il più adatto a te.
E ora, cominciamo.

Passaggio 1: crea un nuovo corso

Non è possibile aprire Moodle e realizzare un quiz immediatamente. Per prima cosa, devi creare un corso inserendo informazioni dettagliate. Solo dopo questa fase potrai aggiungere dei quiz.

Per creare un nuovo corso vai ad Amministrazione del sito → Corsi → Aggiungi un corso.

Inserisci il titolo del corso per esteso e abbreviato, poi vai alla schedaFormato Corso in basso e scegli “1” nella riga Numero di sezioni.

Scegli il numero necessario di sezioni. Per un corso di esempio ne basta una.

La struttura di un corso su Moodle è simile a quella di un libro. Consiste in capitoli o sezioni che dovrai riempire con contenuti teorici ed esercitazioni. Il numero delle sezioni, di solito, viene impostato all’inizio.

Nel riquadro sottostante ci sono anche altre impostazioni, come la data di inizio e fine del corso e l’aspetto del corso, su cui torneremo più avanti. Per ora, scorri la pagina verso il basso e fai click su Salva e visualizza.

Il corso è pronto. Ora devi assegnarti i diritti di accesso di amministratore affinché il corso appaia sul tuo profilo. Fai clic su Iscrivi utenti, inserisci il tuo nome e scegli Manager dal menu a tendina. Quindi, fai clic su Iscrivi utenti.

Se non assegni a te stesso il ruolo di manager, perderai molto tempo a cercare questo corso nel pannello di amministrazione.

Passaggio 2: Comincia a creare un test Moodle online e imposta le funzionalità principali

Ora puoi aggiungere un quiz su Moodle. Fai clic su Procedi al contenuto del corsoAggiungi una attività o una risorsa. Sullo schermo apparirà la barra degli strumenti di Moodle. Scegli Quiz nella sezione Attività → Aggiungi.

Inserisci il nome del quiz e la descrizione. È anche importante impostare una serie di opzioni affinché i tuoi studenti non imbroglino. Puoi trovare i dettagli su ogni opzione in questa guida su Moodle. In questo articolo tratteremo le impostazioni di base.

Impostazioni #1: Durata. Protezione anti-imbroglio

Per impostazione predefinita, gli studenti hanno un tempo illimitato per svolgere il quiz. Possono cominciare la sessione oggi e terminarla tra tre giorni e ottenere un punteggio più alto copiando le risposte da un libro di testo.

Per avere dei risultati credibili, imposteremo dei limiti sul periodo e sui tempi della valutazione.

Periodo di valutazione
Facciamo in modo che il test si apra automaticamente il 17 settembre alle ore 11:00. Fino ad allora, gli studenti vedranno solamente la descrizione dell’esame nel proprio account.

La data di fine è il 18 settembre alle ore 12:00. Per quella data il quiz sarà chiuso. Se un utente dimentica di sostenere il test in tempo, il risultato sarà automaticamente negativo.

Imposta le date di inizio e di fine.

Limiti di tempo
Di solito, una durata di 30-60 minuti è sufficiente per sostenere un test, ma può variare a seconda della complessità della valutazione. In alcuni casi, gli studenti possono avere bisogno di 3-4 ore.

Quando gli studenti iniziano a rispondere alle domande, visualizzano un cronometro che mostra quanto tempo rimane a disposizione. Quando scade il tempo il quiz si chiude automaticamente.

Imposta un limite di tempo per svolgere un quiz.

Le rimanenti opzioni in questa sezione possono essere lasciate come da impostazioni predefinite.

Impostazioni #2: Punteggio. Imposta un voto minimo per superare il test

Con le impostazioni predefinite i tuoi dipendenti hanno un numero illimitato di tentativi per rispondere alla stessa domanda. Il risultato è che un quiz può essere superato utilizzando il metodo della scelta casuale. I dipendenti, infatti, possono fare un errore e cambiare la risposta subito dopo all’infinito fino a che non superano il test. Se preferisci che gli studenti non tirino a indovinare, poni un limite al numero di tentativi e imposta un voto minimo per superare il test.

Numero di tentativi
Se si tratta dell’esame finale, puoi prevedere un solo tentativo, mentre per quiz più comuni ne puoi prevedere tre.

Limita il numero di tentativi per evitare che gli studenti tirino a indovinare.

Voto minimo
Si tratta del voto minimo per poter passare un quiz. I voti minimi sono evidenziati in verde, quelli non sufficienti in rosso.

Imposta un voto minimo.

Visto che ci sono solo due domande nel nostro quiz di esempio, impostiamo un punto come voto minimo.

Impostazioni #3: layout. Crea una struttura

Puoi raggruppare le domande in blocchi e mettere una domanda a pagina, oppure inserire tutte le domande in un’unica pagina.

Se le domande sono tutte su una pagina gli studenti possono avere una panoramica di tutto il quiz.

Impostazioni #4: Comportamento della domanda. Risposte in ordine casuale

Per un’ulteriore protezione anti-imbroglio, scegli Sì alla riga Ordine casuale per le domande. In questo modo le parti che compongono ogni domanda saranno ordinate in maniera casuale ogni volta che gli utenti faranno il test.

Attiva l’ordine casuale all’interno delle domande.

Impostazioni #5: Feedback generali. Fornisci un commento finale

Il feedback generale è un testo che ogni utente visualizza dopo aver completato un quiz. Puoi mostrare testi diversi a seconda del punteggio finale: congratulati con chi è andato bene e spiega le regole per rifare il quiz a chi è andato male.

Il feedback generale è un messaggio che i tuoi studenti vedono al completamento del quiz.


Per ora, abbiamo terminato con le impostazioni principali. Fai clic su Salva e visualizza. Il sistema ti manderà su una nuova pagina:

Visualizzi questa pagina quando crei un corso di esempio.

Prima abbiamo impostato il punteggio minimo per passare il quiz. Ora, dobbiamo indicare il punteggio massimo. Fai clic su Modifica quiz e inserisci il voto nel campo che appare dopo aver cliccato. Dato che ci sono solo due domande nel nostro test di esempio, il punteggio più alto sarà due.

Specifica il punteggio massimo. In questo caso è 2.

Passaggio 3: Crea compiti per la valutazione con il Moodle test creator

In MoodleCloud ci sono 15 tipi di domande.

L’editor di quiz interno di Moodle.

Realizzeremo due dei più popolari tipi di domanda, ossia Vero/Falso e Scelta multipla, in modo che tu possa comprendere il principio dietro alla creazione di quiz in Moodle e progettare facilmente altri tipi di compiti in autonomia.

Domande vero/falso

Per aggiungere una domanda Vero/Falso fai clic su Aggiungereuna domandaVero/FalsoAggiungi.

Nella nuova finestra inserisci il nome e il testo della domanda (ecco il file di origine per il quiz di esempio). Puoi anche inserire immagini, video, audio o un link a materiale aggiuntivo nell’argomento della domanda.

Puoi aggiungere immagini, video, audio o link a ulteriore materiale.

Quindi, imposta la risposta corretta. Nel nostro esempio, l’affermazione è vera, quindi scegli Vero nell’elenco a tendina.

Scegli la risposta corretta.

Per impostazione predefinita, gli studenti ottengono un punto per ogni risposta corretta, ma puoi aumentare il punteggio. Puoi anche aggiungere un feedback per la risposta, in modo che lo studente possa capire meglio l’argomento e migliorare la volta successiva.

Fai clic su Salva modifiche per pubblicare il compito che avrà questo aspetto:

Una domanda Vero/Falso pubblicata avrà questo aspetto.

Domande a scelta multipla

Per aggiungere una domanda a scelta multipla fai clic su Aggiungereuna domandaDomanda a scelta multiplaAggiungi. Inserisci il nome della domanda e il testo copiato dal modello.

Nelle domande a scelta multipla ci può essere più di una risposta corretta ma nella nostra domanda di esempio ce n’è una sola. Scegliamo questa opzione nelle impostazioni delle domande.

Scegli il numero di risposte consentite.

Ora, devi selezionare la risposta corretta e darle un punteggio del 100%. Le rimanenti risposte sono false, quindi non dobbiamo assegnare alcun punteggio quando vengono scelte.

Definisci una percentuale per la risposta esatta.

Le altre opzioni possono rimanere come da impostazioni predefinite. Salva le modifiche. Il compito pubblicato avrà questo aspetto:

Ecco come appare una domanda a Scelta multipla pubblicata.

Puoi anche applicare delle opzioni di visualizzazione aggiuntive, come in questi casi:
Riposta corretta. Mostra o non mostra agli studenti se la risposta era corretta.
Voto. Indica o non indica agli studenti qual è il proprio punteggio.
Feedback generale. Mostra agli studenti un dato messaggio dopo il completamente di un quiz.

Per trovare queste opzioni fai clic su Anteprima domanda (una lente di ingrandimento con un segno positivo vicino a ogni domanda) e impostale in una finestra popup.

L’elenco delle impostazioni aggiuntive.

 

Il quiz è pronto. Tutto quello che devi fare ora è assegnarlo agli studenti e tenere traccia dei loro risultati nella scheda Voti.

Passaggio 4: Apri un deposito delle domande

Finora abbiamo visto come creare un quiz da zero. Se tieni delle sessioni di valutazione regolarmente, ti conviene usare un deposito delle domande.

Un deposito delle domande in Moodle è una raccolta di tutte le domande e i compiti che hai creato nella piattaforma. Questa funzionalità ti fa risparmiare tempo perché non c’è bisogno di ricreare domande da capo: se hai bisogno di preparare un test Moodle online per un nuovo corso puoi semplicemente copiare i compiti già pronti nel deposito.

Le due domande che abbiamo creato per il nostro esempio sono già nel deposito. Per trovarle, vai alla pagina del corso nel tuo account.

Per aprire un deposito delle domande, fai clic sull’icona ingranaggio e seleziona Altro.

Scegli Altro dal menu a tendina e fai clic su Deposito delle domande nella nuova finestra. In questa pagina puoi creare un nuovo compito e trovare quelli che hai già usato.

Un deposito delle domande contiene tutte le domande che hai creato in Moodle.

La prossima volta puoi provare a creare delle domande proprio in questa pagina, creando così un nuovo quiz.

Creare un quiz per Moodle con iSpring Suite: un’alternativa più facile

Moodle ha una gran varietà di opzioni per creare valutazioni. Allo stesso tempo, però, la sua interfaccia è piuttosto complicata per via delle numerose impostazioni e menu. Per un nuovo utente può essere difficile trovare l’opzione giusta senza dover cercare aiuto nella guida.

Inoltre, devi imparare a familiarizzare con la logica della piattaforma: prima di creare un test Moodle online devi configurare il corso e impostare dei parametri per il quiz e ogni domanda. Il risultato è che questo processo richiede molto più tempo di quanto immagini.

iSpring Suite può aiutarti a svolgere questo compito più velocemente e più facilmente. Con questo toolkit crei un quiz interattivo in un’unica finestra, senza saltare da una pagina all’altra. Il quiz pubblicato è totalmente compatibile con Moodle e si adatta a schermi di ogni dimensione. Ecco un esempio di quiz fatto con iSpring Suite:

Costruiamo un quiz con iSpring Suite con lo so stesso tipo di domande che abbiamo usato per Moodle in modo da confrontare i due strumenti.

Passaggio 1: Scegli un tipo di domanda

Avvia iSpring Quizmaker e fai clic su Domanda nell’angolo in alto a sinistra del nastro. Nel menu a tendina vedrai 14 tipi di domande.

Scegli Vero/Falso e compila il campo testo della domanda. iSpring Quizmaker ha un’interfaccia simile a quella di Microsoft Word, dunque è facile lavorare con il testo. Mettiamo parte del testo in grassetto per rendere l’essenza della domanda più comprensibile per gli studenti.

Scrivi il testo della domanda.

Passaggio 2: Aggiungi un feedback

Crea messaggi di feedback nel pannello Feedback e ramificazione e specifica il punteggio che vorresti assegnare a ogni risposta.

Quando gli studenti completano il quiz, vedranno automaticamente una diapositiva finale che indica se hanno superato il quiz o meno.

La diapositiva finale di un quiz fatta con iSpring Quizmaker.

Puoi modificare il testo e il design della diapositiva finale nella sezione Risultati sulla sinistra.

Passaggio 3: Proteggi il test da imbrogli

Mettiamo un limite al numero di tentativi e alla durata di una risposta per evitare imbrogli. Puoi farlo nella barra Opzioni diapositive a destra. Puoi anche premere la casella di spunta Risposte in ordine casuale in modo che le opzioni di risposta per ogni domanda abbiano un ordine casuale per ogni utente.

Passaggio 4: Configura il design dei quiz

iSpring Suite offre 36 temi e 19 combinazioni di colore. Li puoi trovare facendo clic su Temi nella scheda Progettazione.

Puoi anche personalizzare i font e aggiungere facilmente didascalie, immagini e oggetti, come in PowerPoint.

Passaggio 5: Pubblica il test con il plugin per quiz Moodle di iSpring

È il momento di pubblicare il quiz. Per farlo, fai clic sul pulsante Pubblica nella barra degli strumenti e seleziona LMS. In questa scheda puoi preparare i quiz per Moodle.

Scegli la scheda LMS quando pubblichi un quiz.

Seleziona una cartella sul desktop dove iSpring Suite salverà il quiz. Scegli SCORM 1.2, il formato che Moodle riconosce, sotto Profilo LMS. Poi, fai clic su Pubblica e nella cartella specificata apparirà l’archivio con il quiz.

In seguito, apri il tuo corso in Moodle, seleziona un argomento a cui vorresti aggiungere il quiz e attiva la modifica nelle impostazioni. A questo punto, fai clic su Aggiungi una attività o una risorsa, scegli il pacchetto SCORM dall’elenco e fai clic su Aggiungi.

Carica il quiz pubblicato come un pacchetto SCORM.

Nella nuova finestra, inserisci il titolo e la descrizione del quiz, allega il file del pacchetto e fai clic su Salva e visualizza. Ora il quiz può essere assegnato agli studenti e tu puoi tenere traccia dei risultati.


Conclusioni

In questo articolo abbiamo analizzato due modi per creare quiz per Moodle: usare l’editor incorporato e il toolkit di iSpring Suite.

Su Moodle puoi creare dei test con diversi tipi di domande, gratuitamente. Lo svantaggio principale è la complessità dell’interfaccia che ha un mucchio di impostazioni.

iSpring Suite, al contrario, è dotato di un’interfaccia intuitiva che ti permette di creare dei quiz velocemente senza dover creare nuove pagine vuote.

iSpring Quizmaker è solo uno degli strumenti del toolkit di iSpring Suite. Potrai anche convertire le tue presentazioni PowerPoint in corsi online, creare simulazioni interattive, modificare video e molto altro. Tutti i file video in questo articolo sono stati creati con iSpring Suite.

Prova la versione di prova di 14 giorni, è un periodo di tempo più che sufficiente per creare decine di quiz per Moodle.

iSpring Suite
Lo strumento
di authoring
per l’eLearning
Per saperne di più
 

Scopri come iSpring Suite rende la creazione di corsi facile e veloce!